UN NUOVO CICLO DI INCONTRI SULLA SORDITÀ INFANTILE DAL 2 MARZO

Non c’è un solo modo di essere sordi, né un solo modo di affrontare la sordità infantile. Così come non c’è un solo modo di essere udenti e di affrontare la propria vita.

Comincia il 2 marzo 2021 un nuovo ciclo di eventi dal titolo Sordità infantile: una discussione partecipata. Un progetto diverso, che nasce con lo scopo di creare una base di conoscenza a cui tutti possano attingere. Un’iniziativa per costruire in maniera partecipata una visione più ampia della complessa tematica della sordità infantile.

Il primo evento (2 marzo, h. 18-20) ha come titolo Lingua dei segni e lingua vocale come risorse nello sviluppo del bambino con sordità. L’incontro sarà moderato da Anna Cardinaletti (Università Ca’ Foscari, Venezia) e vedrà la partecipazione in qualità di esperti di Maria Cristina Caselli (ISTC-CNR, Roma) e Carlo Geraci (Institut Jean Nicod, Parigi, Francia).

Ogni incontro avrà una durata massima di 2 ore. La tematica verrà affrontata attraverso il parere di due persone esperte e una persona che modererà l’evento. Nella prima mezz’ora, le persone esperte avranno 15 minuti ciascuna per presentare le loro prospettive, sostenendo le loro posizioni con dati empirici e argomentazioni.

Nella seconda mezz’ora, la/il moderatrice/tore solleciterà le persone esperte ad affrontare i nodi cruciali di ciascuna domanda in un’ottica di dibattito costruttivo. Infine, sarà dato ampio spazio alle domande dal pubblico. Le domande potranno essere inviate in italiano scritto o in LIS attraverso un breve video a un numero di telefono dedicato (via whatsapp, telegram, signal). Lo scopo è affrontare ciascuna delle tematiche in forma di dialogo.

Per tutti gli eventi è prevista la traduzione Italiano>LIS>Italiano e la sottotitolazione. La sottotitolazione sarà disponibile durante l’evento sulla pagina dedicata.

Tutti gli eventi sono gratuiti.

>>>MAGGIORI INFORMAZIONI
>>>PROGRAMMA DI TUTTI GLI EVENTI